La febbre Dengue nelle Filippine

DENGUE

philippinischer dschungel
La giungla filippina, 650 s.l.m.

La piaga di nome Dengue

Agli inizi dell'ottobre 2015 la Dengue ha beccato pure me, dopo che già tre delle mie figlie ed una nipotina bebè si erano già ammalate alla Dengue. Ma per dire, il vero e proprio colpevole sono io stesso, dato che avevo preso in affitto una casa in mezzo alla giungla filippina.

La febbre in se stessa di 38 C, per la durata di circa 5 giorni, era sopportabile. Dopo aver visto le medicine che i medici avevano prescritto alle mie figlie mi sono curato da solo con del paracetamolo. Ogni 4 - 6 ore ho preso una pasticca Biogesic paracetamolo da 500 mg e tutto è andato liscio. Nel bel mezzo della cura e dato che avevo finito le Biogesic ho preso 2 pasticche di Analgesic paracetamolo da 500 mg e mi sono sentito molto male. Perché non lo so.



Ma i postumi e gli effetti collaterali della febbre Dengue erano difficili da sopportare. Già dopo 3 giorni di febbre non riuscivo più a dormire e neanche a mangiare. Ero stanco e volevo dormire, avevo fame e volevo a mangiare. Ma non riuscivo a fare nessuna delle due cose.

Se prendevo un boccone, non importa di quale buon pasto, avevo semplicemente il senso di aver della sabbia sporca in bocca. Mi veniva immediatamente la voglia di vomitare. L'unico metodo per alimentarmi era di prendere un boccone di cibo e scolarlo immediatamente giù con una bibita. Questo pessimo senso di sabbia sporca in bocca è continuato oltre i giorni di febbre per almeno un'ulteriore settimana. Dopodiché è andato via lentamente da giorno a giorno. Il mal di pancia che mi era venuto, era naturalmente una conseguenza di questa alimentazione insana.

Dormire mi risultava difficile. Già il primo giorno di febbre non potevo più dormire bene, sia di giorno come di notte. Riuscivo a dormire al massimo per 30 minuti, dopodiché ero di nuovo del tutto sveglio. I piedi mi formicolavano continuamente. Di professione sono traduttore tedesco-italiano, ma non riuscivo più a mettere insieme una frase e così passavo tutto il mio lavoro a mio fratello in Svizzera. In altre parole non riuscivo neanche più a concentrarmi bene. Questo stato è continuato per almeno 10 giorni dopo la fine della febbre.

Devo anche dire che subito dopo la febbre è subentrata una totale fiacchezza. Si crede di essere sani, ma si può fare al massimo 10 passi e dopo ci si deve risedere. Alcuni giorni dopo che era finita la febbre ho fatto una piccolissima passeggiata, ma finché si andava in giù non c'erano problemi. Ma far fronte al ritorno ad una differenza di altitudine di soli 7 metri mi è sembrato scalare l' Himalaya.

Molto curioso (quasi non attendibile) mi risultava un vecchio caso. 54 anni fa, quando avevo soltanto 11 anni, sono caduto di bicicletta. Ho incontrato una ferita alla mucosa, laddove un uomo non si dovrebbe ferire. Questa piccola ferita aperta si è poi chiusa completamente ed ha lasciato per sempre una piccola striscia rossa sulla mucosa. Ma dopo la fine della febbre questa antica ferita si è infiammata completamente fino a raggiungere anche il prepuzio. Con la medicina Daktarin Gelee potei poi risolvere il caso entro una settimana. Ma che diavolo causa di tutto questa maledetta febbre Dengue??< p>

Oggi, per la fine di ottobre 2015, dopo un mese, posso dire di risentirmi in forma al 99%. Soltanto con gli organi del gusto sembra non essere ancora tutto a posto. Ma è sopportabile. La pizza era buona al 95%. Ma purtroppo non ancora al 100%.

Mi fa paura solo la questione: "Che cosa succederà, se un altro tipo di Dengue passa attraverso le Filippine?" Contromisure come il trasloco e le retine contro le zanzare alle finestre sono già progettate.